LOTTA ALLE FRODI: ELOGIO PER L’IMPEGNO DI IPA ADRIATIC

Nella Relazione annuale al Parlamento del Comitato nazionale per la repressione delle frodi nei confronti dell’Unione Europea (COLAF) riconosciuto l’importante lavoro svolto da IPA Adriatic e Regione Abruzzo

E’ stata presentata nei giorni scorsi nella sala Zuccari di Palazzo Giustiniani – Senato della Repubblica – la Relazione annuale al Parlamento del Comitato nazionale per la repressione delle frodi nei confronti dell’Unione Europea (COLAF), istituito presso il Dipartimento Politiche Europee.

 

 

IMG_1258.1

 

La Relazione annuale al Parlamento illustra le misure adottate, i risultati conseguiti e la strategia nazionale a tutela degli interessi economico-finanziari dell’Unione Europea nel corso dell’anno 2016.

Tre le attività citate nella Relazione è stata data evidenza all’importante lavoro congiunto di informazione e di formazione svolto dal Nucleo antifrode della Guardia di Finanza e dall’Autorità di Gestione del Programma IPA Adriatic, avv. Paola Di Salvatore, attraverso il ciclo di seminari che sono stati organizzati durante lo scorso anno in Italia e in alcuni degli Stati della cooperazione: dopo la presentazione a Roma nell’aprile 2016, infatti, si sono succeduti gli eventi a Dubrovnik (12 maggio), Mostar (23 giugno), Tirana (6 luglio) e L’Aquila (12 dicembre).

La Relazione al Parlamento è stata presentata dal Gen. Francesco Attardi Comandante del Nucleo della Guardia di Finanza per la repressione delle frodi nei confronti dell’Unione Europea, alla quale sono seguiti gli interventi di David Sassoli vice presidente del Parlamento europeo, e Beatrice Covassi Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

 

IMG_1258

L’Autorità di Gestione del Programma IPA Adriatic, avv. Paola Di Salvatore, ha espresso grande soddisfazione per il riconoscimento del ruolo propulsivo di IPA Adriatic e degli importanti risultati ottenuti dalla collaborazione con il Nucleo antifrode della Guardia di Finanza sui territori interessati, sicuramente foriero di nuove iniziative da sviluppare sia in Italia sia negli altri Paesi dell’area Adriatico-Ionica.

 

IMG_1269.1

 

IMG_1272.1