L’ESPERIENZA DEL PROGRAMMA IPA ADRIATIC A FONDERIA ABRUZZO 2017

L’avv. Paola Di Salvatore, Autorità di Gestione del Programma IPA Adriatic CBC, dirigente del Servizio di cooperazione Territoriale IPA Adriatic e componente del TSG2 – Connettere le Regioni di Eusair, ha partecipato con un intervento al workshop “Reti Ten-t e strategia Eusair” organizzato a Sulmona nell’ambito della seconda edizione di Fonderia Abruzzo, il think tank ideato dalla Regione Abruzzo.

All’incontro, coordinato dal Dirigente del Dipartimento Infrastrutture e Trasporti Nicoletta Bucco, sono intervenuti Luigi Nigri della Direzione Generale Regio della Commissione Europea e Rodolfo Giampieri Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale.

L’avv. Di Salvatore dopo aver brevemente illustrato i risultati del Programma IPA Adriatic, il più importante programma di cooperazione territoriale dell’area Adriatico-Ionica che ha finanziato con oltre 245 milioni di euro oltre 102 progetti coinvolgendo oltre 750 beneficiari negli 8 Stati partecipanti, ha sottolineato l’importanza degli 11 progetti di capitalizzazione approvati nel maggio 2016 quale primo elemento di attuazione concreta del piano di azione tecnica dell’EUSAIR.

“I progetti finanziati da IPA Adriatic su temi strategici per questa area – ha aggiunto Luigi Nigri – rappresentano non solo un patrimonio di tutti i cittadini e devono essere portati alla conoscenza e alla possibile fruizione di tutta la collettività ma anche una base fondamentale dalla quale far nascere nuove progettualità e ulteriori capitalizzazioni”.

Di particolare interesse è la riflessione emersa nel corso del workshop, condivisa da tutti relatori, sulla necessità di operare, a partire dalla futura programmazione 2021-2027 per l’approvazione di un nuovo Programma europeo di cooperazione transfrontaliera che comprenda tutti gli Stati Ue e Stati in pre-adesione di questa area che consenta di dare continuità al percorso virtuoso compiuto dal Programma IPA Adriatic e un nuovo slancio a alla politica di coesione di fondamentale importanza per i Paesi dell’area Balcanica e dell’intero Mediterraneo.

In questa ottica, la Regione Abruzzo sicuramente porterà all’attenzione della Commissione Europea la propria candidatura per assumere nuovamente un ruolo di Autorità di Gestione di un Programma europeo.

FullSizeRender (5)

FullSizeRender (4)

FullSizeRender (3)