IL 7 E L’8 SETTEMBRE A L’AQUILA LA RIUNIONE DEL COMITATO DI CONTROLLO DI IPA ADRIATIC CBC

IMG_3742

E’ in programma nei giorni 7 e 8 settembre 2016 a L’Aquila il 21esimo meeting del Comitato di Controllo (Joint Monitoring Committee, JMC) del Programma di cooperazione transfrontaliera Adriatic IPA, al quale prenderanno parte oltre venti rappresentanti provenienti dagli 8 Paesi coinvolti e rappresentanti della Commissione Europea.

Nell’agenda predisposta dall’Autorità di Gestione avv. Paola Di Salvatore sono stati inseriti temi tecnici – come il piano finanziario, il piano di comunicazione e le procedure di chiusura delle attività del Programma – e altri di grande impatto socio-economico come la valutazione dello stato di avanzamento dei progetti di capitalizzazione, che rappresentano il primo piano di azione tecnica dell’EUSAIR (l’importante strategia per l’area Adriatico-Ionica) e le possibili azioni in favore dei rifugiati, entrambi finanziati con il recupero delle somme non spese.

IMG_3745

I delegati di Albania, Bosnia Erzegovina, Croazia, Grecia, Italia, Montenegro e Slovenia sono chiamati dunque ad affrontare argomenti fondamentali per garantire la prosecuzione dell’efficiente lavoro svolto negli ultimi tre anni dall’Autorità di Gestione e dal Segretariato Tecnico. A questo proposito si inserisce, tra le altre, la presenza al JMC di L’Aquila di Vicente Rodriguez-Saez, rapporteur del Programma Adriatic IPA per conto della DG Regio della Commissione Europea.

“Il Comitato di Sorveglianza – spiega l’Autorità di Gestione di Adriatic IPA, avv. Paola Di Salvatore – si trova a discutere e approvare documenti e procedure di grande rilievo che consentiranno al Programma di continuare a operare nel rispetto degli obiettivi previsti dalla Commissione Europea. per valorizzare e promuovere gli output e i risultati dei 102 progetti finanziati per renderli noti e fruibili in tutti i paesi coinvolti”.

IMG_3749